Seminari CPD - Mediation A.R.R.C.A. srl

Vai ai contenuti

Menu principale:

Seminari CPD

FORMAZIONE
 
Importanza dei fattori metacognitivi nella teoria di Feuerstein

 
 
Il modello di apprendimento a cui Feuerstein fa riferimento si basa sulla concezione che non c’è apprendimento se non c’è cambiamento strutturale del processo messo in atto per la risoluzione di un compito.
 
L’individuo è un partecipante attivo del processo di apprendimento. La conoscenza è frutto di un continuo processo di costruzione e decostruzione della realtà esterna sulla base dei bisogni e delle esperienze. L’apprendimento non può essere inconsapevole e passivo, ma richiede la piena partecipazione del soggetto che diventa artefice del proprio sapere.
 
L’autovalutazione risulta quindi essere il passaggio obbligato ai fini dell’obiettivo finale: l’automediazione come capacità di mettere autonomamente in atto le acquisizioni utilizzate e possedute. Ciò contribuisce a incrementare il senso di competenza - elemento indispensabile a sviluppare l’autostima; ad accogliere le sfide che la vita ci propone; a diventare responsabili di fronte ai nostri successi e insuccessi.
 
Questo processo attivato dal mediatore non può prescindere dal criterio della consapevolezza già presente nel mediatore (attraverso il criterio dell’intenzionalità e della reciprocità) e trasferito come modello al mediato. La mediazione andrà a buon fine solo se animata da un’intenzione consapevole del mediatore e da un’analisi onesta della risposta che darà l’indicazione ai due soggetti del raggiungimento dell’obiettivo o della necessità di ri-tarare l’intervento.
 
L’apprendimento non può quindi prescindere dalla competenza emotiva e cognitiva in gioco nei processi cognitivi. Questa consapevolezza ha un nome: è la metacognizione, che il metodo Feuerstein sviluppa e incrementa al fine di potenziare le capacità cognitive. Questo seminario ha l’obiettivo di chiarire l’importanza dell’aspetto metacognitivo nella teoria di Feuerstein e di individuarne le modalità di applicazione nel percorso riabilitativo di potenziamento.
 
PROGRAMMA
 
  • Metacognizione: definizione, aspetti, fattori, strategie
  • Consapevolezza metacognitiva: implicazioni emotive/cognitive
  • Valutazione del cambiamento nei processi di pensiero che accompagnano il processo   cognitivo
  • Attività pratica: porre domande per aiutare la consapevolezza meta cognitiva; mettere a fuoco diversi aspetti quali confronto, pianificazione, sequenze temporali, definizione del problema, competenza emotiva, verifica del lavoro, etc.
  • Presentazione di casi
  • Discussione e sintesi finale
 
A cura di Maria Grazia Longhi
Torna ai contenuti | Torna al menu